Precettoria di SAntonio RANVERSO

Del nucleo originario della precettoria rimangono ben poche tracce per i numerosi rimaneggiamenti eseguiti nel corso dei secoli che risulta costituito principalmente dalla chiesa con il campanile di origine tardo-medievale, dall’antico convento collegato perpendicolarmente ai rilievi collinari. Tra la chiesa ed il convento vi è il “chiostrino”, un piccolo giardino nel quale sono visibili tre campate ad arco riaperte e restaurate dal D’Andrade. Il resto dei fabbricati ha caratteristiche tipicamente rurali: di fianco alla chiesa si trova l’Ospedaletto, dove originariamente erano curati gli infermi, poi trasformato in cascina e del quale rimane visibile l’antico portale di accesso. All’interno del complesso si trova la cascina Bassa, separata dalle cascine denominate “di levante” e “di mezzo” dai muraglioni di contenimento della bealera di Rivoli. Attualmente la parte rurale e conventuale sono chiuse al pubblico per problemi di staticità dei corpi di fabbrica.

0
    • Si comunica che il percorso museale della Precettoria di S. Antonio di Ranverso riaprirà al pubblico a partire dal 1° giugno 2017

       

       

    Sono organizzate visite guidate alla Precettoria di Sant'Antonio di Ranverso tutti i giorni alle ore 10.30 e alle ore 14.30 al costo di € 3,00 (oltre al biglietto di ingresso).
    La durata della visita è di 45 minuti. I gruppi saranno formati da massimo 25 persone.
    Durante la visita guidata la biglietteria della Precettoria chiuderà.

    E' possibile prenotare visite guidate per gruppi (massimo 25 persone per volta) in orari differenti chiamando la biglietteria al numero 011.9367450 (numero attivo durante gli orari di apertura del sito).